Cosa sono gli Stati Generali delle donne Young?

Anna Calò

Tra due giorni, il 27 settembre si terrà a Milano il primo incontro degli Stati Generali delle donne Young all’ interno della conferenza mondiale delle donne, Pechino vent’ anni dopo (26-28 settembre, Programma). Ma cosa sono gli Stati Generali delle donne Young? “Spesso occhi nuovi possono fornire soluzioni nuove. L’esperienza che necessita di essere valorizzata, deve impedire che la paura di osare porti alla cristallizzazione delle dinamiche sociali, economiche e politiche”. È un gruppo di giovani donne nato per creare un…

Continua a leggere
Condividi

Grillo e il sogno utopico a 5 stelle

Luigi Conenna
Beppe Grillo - CP

Beppe Grillo.  Fonte immagine: Flickr   Il (non) leader del MoVimento 5 stelle sogna un futuro splendido. Ma poi si sveglia —————- Rieccolo. Beppe Grillo torna in scena, e come al solito lo fa in maniera teatrale. Con tanto di maschera. Siamo nel 2042, e in un video di 6′ e 46” lui si vanta di risultati fantasmagorici ottenuti dal governo a 5 stelle negli ultimi 25 anni, in cui avrebbe governato realizzando miracoli. Si parte quindi dal 2017 e la…

Continua a leggere
Condividi

In bocca al lupo, Charlie Hebdo.

Matteo Cadeddu
Si pres du but - vignetta Charlie Hebdo

Fonte immagine: l’ultimo numero di Charlie Hebdo, settimanale di satira francese.   Da artefici a vittime della comunicazione. ————————- Temi quali la libertà di espressione e la censura sono per un breve periodo tornati in voga, in seguito alla carneficina avvenuta nella redazione del giornale satirico Charlie Hebdo risalente allo scorso gennaio. Nelle settimane successive siamo tutti diventati un po’ Charlie, riempendoci la bocca di quanto sia importante proteggere diritti di cui la mia generazione, che non ne è mai stata…

Continua a leggere
Condividi

Facebook, siamo noi a decidere i contenuti o è l’algoritmo?

Manuela Mondello
Facebook

Chi decide cosa appare ogni giorno sulla nostra bacheca di Facebook? Siamo noi stessi a scegliere cosa leggere ed eventualmente commentare o è l’algoritmo che si cela dietro le nostre pagine social a selezionare per noi i contenuti? Il pensiero comune riguardo Facebook, e i Social Media in generale, è che siano una “cassa di risonanza”, luoghi abitati in cui le notizie “corrono” raggiungendo un pubblico sempre più vasto. Ma è davvero così? Proviamo, allora, a ragionare e comprendere meglio…

Continua a leggere
Condividi

Bestie, vermi e asini. Eroi e fantasmi.

Luigi Conenna

Fonte: Flickr Cresce il numero di persone che si spingono fino ai confini della comunità europea per cercare asilo, immigrati che dalle coste italiane al corridoio balcanico bussano alla nostra porta. Non solo siriani. Ma i nostri politici? ————————- Sono giorni concitati. L’acuirsi su più fronti dei fenomeni migratori vede l’Europa più che mai attiva per gestire la questione, finalmente, verrebbe da dire. Si inizia a parlare di quote, di accoglienza, di persone che vogliono vivere. Il tutto purtroppo scaturisce…

Continua a leggere
Condividi

The European Union, tutto qui?

Anna Calò

Foto ripresa dal profilo Facebook dell’artista inglese, Bansky The European Union, tutto qui? Tutto qui il sogno di un’Europa nata per ristabilire la pace e la collaborazione tra i popoli dopo le devastazioni della seconda Guerra Mondiale? È davvero questo ciò che ne resta di quell’incredibile laboratorio di alta ingegneria politica? Allora aveva torto Thomas Moore quando diceva che nessuna carta geografica è completa se non contiene un fazzoletto di terra che si chiama utopia. E utopia è parsa a molti,…

Continua a leggere
Condividi

Mineo, il migrante della porta accanto

Manuela Mondello

Foto scattata all’interno del Cara di Mineo, Agosto 2014 – Archivio personale Ricostruire una storia in sequenze è spesso necessario e auspicabile. Il rischio di avere accesso a un racconto frammentario limita il nostro bagaglio di conoscenze, spoglia e indebolisce le nostre fragili opinioni. Nel caso del Centro d’Accoglienza Richiedenti Asilo (CARA) di Mineo (CT), la struttura ricettiva più grande d’Europa, è opportuno ricomporre i pezzi di un gigantesco puzzle, per comprendere a fondo il senso e le intenzioni di una…

Continua a leggere
Condividi

Italians do it better? Trump vs Berillo. Analisi dello stile comunicativo di Donald Trump confrontato con due esponenti del panorama politico italiano: Berlusconi e Grillo, il “Berillo”

Sara Ceredi

Donald Trump durante un intervento pubblico, fonte Flickr   Potrebbe apparire paradossale parlare, in così largo anticipo, delle elezioni presidenziali americane fissate per i primi giorni di novembre 2016, ma ciò che davvero risulta paradossale è il sentire parlare da qualche tempo a questa parte solo di lui, Donald Trump, candidato repubblicano in corsa per la presidenza degli Stati Uniti d’America, mettendo quasi in ombra il presidente uscente Barack Obama e la onnipresente Hillary Clinton, anch’essa candidata per il Partito…

Continua a leggere
Condividi