Passera, l’unico candidato sindaco di Milano

Sara Ceredi
Passera
Condividi

Reduci dall’analisi comunicativa dei candidati alle primarie per il Partito Democratico, che si sfideranno nel prossimo fine settimana, può essere necessario spendere qualche parola anche sulle altre figure che concorrono per ricoprire la posizione di primo cittadino della capitale meneghina.

Ad oggi non appare ancora nitido lo scenario relativo alle altre forze politiche di rilievo, con il centro destra in continuo stallo circa i nomi da presentare e con il M5S che pare indeciso sulla candidatura di Patrizia Bedori,  52enne disoccupata e vincitrice delle primarie del movimento.

L’unica certezza, da circa un anno a questa parte, rimane la candidatura di Corrado Passera che continua a lavorare sulla sua campagna elettorale, iniziata lo scorso giugno e ancora in divenire.

L’ex Ministro dello sviluppo economico, delle infrastrutture e dei trasporti del governo Monti, classe 1954, ha lanciato il 23 febbraio 2014 “Italia Unica“, il progetto politico finalizzato alla ripresa economica del Bel Paese tramite forti investimenti; il 31 gennaio 2015 “Italia Unica” ha assunto forma di partito e il 6 giugno Passera ha annunciato la sua candidatura a sindaco di Milano.

Ex Banchiere e dirigente, Passera ostenta la sicurezza tipica del vincitore, attuando una campagna elettorale forte e decisa, fatta di slogan chiari e di impatto, facendo della semplificazione e della semplicità il suo modus operandi. La costante presenza mediatica, la sponsorizzazione del suo pensiero sui social, le numerose interviste rilasciate negli ultimi periodi ai giornali, e i suoi manifesti presenti su tutto il territorio milanese, denotano un forte investimento economico ed ottengono una forte amplificazione dovuta al fatto di essere l’unico candidato attivo con la campagna elettorale. Al netto dei giudizi tecnici di tipo “qualitativo”, si può certo notare che i numeri sui social paiono dalla sua parte: Passera vanta al momento più di 90.000 followers su Fb, più del triplo dei followers dei candidati alle primarie PD messi insieme.

Al centro del suo messaggio politico si colloca la sicurezza della città e il “Basta con la Sinistra“, elementi da sempre rilevanti per l’elettorato di centro destra: il fatto che a parlarne sia solo il medesimo Passera fa sì che parte dell’ala conservatrice possa prendere la sua figura in seria considerazione tramite il voto, danneggiando principalmente l’asse Meloni-Salvini-Berlusconi.

Una candidatura quella di Corrado Passera da non prendere assolutamente sotto gamba, seppur nell’attesa di inizire a sentire le voci di quelli che saranno i suoi futuri competitors.

Ecco un breve video estrapolato dalla campagna del leader di Italia Unica, da cui si  evincono le caratteristiche di semplicità e immediatezza dei messaggi: può essere davvero lui la soluzione ai problemi di Milano?

 

Su Comunicatore Pubblico vi terremo aggiornati sullo scenario delle elezioni milanesi.

 

Fonte: Pagina Fb di Corrado Passera

Condividi
Sara Ceredi

Appassionata di tutti gli effetti dell’elettronica e di tutte le
sfaccettature della danza, non nego l’amore immenso che provo per il
nichilismo e per la letteratura russa.
Filosofa di formazione e di mentalità, attraverso l’universo sorridendo!


Lascia un commento