#leideesipagano, l’economia della riconoscenza

Manuela Mondello
#leideesipagano
Condividi

La campagna social dei creativi e dei professionisti dell’intelletto per ridare valore e una giusta remunerazione alle idee

“Qualunque cosa si dica in giro, parole e idee possono cambiare il mondo”, diceva l’indimenticabile professor John Keating dell’attimo Fuggente. Quasi a voler sconfessare chi ancora sostiene (e con forza) che le idee, la cultura e la creatività non producano e non abbiano un valore economico.  Ma le idee hanno un valore stimabile, #leideesipagano.

Chi dice che con la cultura non si mangia dimentica che le professioni intellettuali in Italia producono fatturato, commercio, occupazione: oltre due milioni di professionisti in Italia generano oltre 80 Miliardi di euro di PIL (dati Unioncamere 2013).

Con queste premesse nasce la campagna creativa #leideesipagano, lanciata dal Media Art Festival, e in questi giorni diffusa sui social media. L’immagine del contest parte da un concetto semplice: la scultura di una giovane artista di Zurigo, Patrizia Pfenninger – ideatrice della campagna  #leideesipagano e dell’omonimo sito – che attraverso l’ausilio di banconote da 100 euro ha composto la parola “idea”.

#leideesipagano

#leideesipagano

L’obiettivo della campagna è quello di restituire valore alle idee, in un periodo di congiuntura economica sfavorevole in cui – secondo gli ideatori – “la cultura del progetto è stata impoverita. Sempre più difficile riuscire a separare il valore dell’idea dalla sua esecuzione. Centinaia di migliaia di esordienti, come di professionisti affermati, faticano a farsi riconoscere remunerazioni proporzionate allo sforzo creativo e al valore del proprio progetto”.

Tante le categorie professionali che svolgono il proprio lavoro e campano grazie alle idee: creativi, comunicatori, designer, architetti, giornalisti e scrittori. Ed è proprio attraverso il contest che si può lanciare il messaggio che le #ideesipagano.

Come? Il meccanismo è semplice:

  1. Scattandosi un selfie con la scultura di Patrizia Pfnneninger scaricabile da qui
  2. Pubblicando la foto sui social media accompagnata dall’hashtag #leideesipagano,
  3. Scrivendo un breve testo che segnali la partecipazione all’iniziativa
  4. Lanciando la sfida a tre colleghi (che verranno taggati) per invitarli al contest

In questo modo si parteciperà alle #ideesipagano, dando un prezioso contributo per un cambio di mentalità, in un Paese in cui, a differenza di altri, la fase progettuale è raramente remunerata, nonostante rappresenti il cuore pulsante per l’innovazione. Come se la creatività o le idee si generassero automaticamente, legate, secondo l’opinione di molti, a una dimensione ludica e di piacere. Le idee come le competenze hanno un valore economico in nome di una battaglia che coinvolge ancora oggi migliaia di professionisti.

E allora cosa aspettiamo?

Partecipiamo insieme alle #ideesipagano, la sfida italiana per ridare valore alle idee e alla cultura del progetto

Condividi
Manuela Mondello

Blogger, social media & web content editor, creativa, curiosa e appassionata di politica. Detesto la banalità e mi prendo cura di osservare (o almeno ci provo).


Lascia un commento